Consigli decoupage 1 (attrezzatura per iniziare)

venerdì 15 gennaio 2016

Non starò qui a raccontarvi la storia del decoupage: dove e quando è nato, che cosa significa decoupage ecc., ma  metterò semplicemente a vostra disposizione la mia esperienza e i miei consigli, frutto di esperienze personali arricchite negli anni attraverso la partecipazione a corsi, a giornate creative organizzate nella mia città e a tanto esercizio.


Ho pensato di creare questa "mini guida" sul decoupage perché è
una delle tecniche creative che adoro, che mi permette di liberare la mia creatività e anche perché quando ho iniziato cercavo attraverso il web di documentarmi e di trovare delle indicazioni, ma trovavo  sempre notizie generiche riguardo la storia del decoupage e di ciò che si può decorare, quali materiali si possono utilizzare ecc..
Ma ho trovato poco su ciò che mi interessava e così ho cominciato senza tante istruzioni e tutto quello che so fare l'ho imparato attraverso l'esperienza diretta.
Io mi sono avvicinata a questa tecnica per caso, un giorno ho comprato una rivista creativa e in allegato c'erano 2 tegoline e all'interno c'era una semplice spiegazione e delle carte decorate.
Ho subito decorato le tegoline seguendo le istruzioni e il risultato mi ha subito soddisfatta.
Il bello di questa tecnica, infatti, è che non bisogna essere dei grandi pittori o avere chissà quali doti, ma basta un po' di pazienza una certa manualità con pennelli e colori e tanta, tanta creatività e fantasia.
La cosa però che mi ha lasciata un po' delusa è stato scoprire che i prodotti e gli attrezzi per il decoupage costano un po' troppo. 
All'inizio ho comprato qualcosa rivolgendomi a negozi di hobbistica e ho speso un po' di soldini proprio perché nessuno mi ha detto che si possono utilizzare dei materiali reperibili anche in ferramenta e che, quindi, costano molto meno.
E' proprio di questo che vi voglio parlare in questa prima parte del mio post: di tutto ciò che ci serve per iniziare, di dove trovarli e di come costruirci da soli, con materiale di riciclo, i nostri attrezzi.

COSA CI SERVE?
  • Innanzitutto ci serve un posto tutto nostro, un piccolo spazio illuminato, pulito e ordinato dove nessuno ci disturba, basta uno spazio piccolo dove abbiamo a disposizione un tavolinetto o una scrivania che ricopriremo con della carta di giornale o un telo di plastica.
  • Ci serve uno scaffale o una mensola dove appoggiare i nostri strumenti di lavoro.
  • Ci servono contenitori dove diluire la colla e i colori,vanno benissimo vasetti dello yogurt, bicchieri di plastica riciclati, vasetti di vetro ecc..
  •  Ci serve un contenitore per il ghiaccio dove andremo a mescolare i nostri colori a nostro piacimento.
  • Ci serve la carta decoupage con le immagini, ma per risparmiare possiamo usare ritagli di giornali, immagini stampate con stampanti non a getto di inchiostro (altrimenti il colore potrebbe sbavare). Io ho utilizzato le fotocopie di cartoline che mi piacevano e così si ha il vantaggio di avere delle creazioni uniche.
  • Ci servono i colori acrilici, in commercio ce ne sono di tante marche, tanti tipi e tanti prezzi. Io per risparmiare  compro un barattolo da 500/ 750 ml di bianco acrilico e poi mi faccio i colori con le boccettine di colorante (quelle che usano gli imbianchini). Verso un po' di bianco in un bicchiere di plastica aggiungo alcune gocce di colorante e mescolo, quando ho raggiunto la gradazione desiderata lo verso in una bottiglietta vuota e la chiudo con il tappo (bottiglie dei succhi di frutta). Preparo tutti i miei colori nelle bottigliette riciclate e le tengo dentro a una scatola di scarpe dove ho incollato tanti rotoli vuoti di carta igienica che fungono da separatori. 




Con il colorante rosso formo il rosso e il rosa di varie gradazioni, al rosso aggiungo il giallo e formo l'arancio ecc. e così creo tutti i miei colori. Ricordatevi di mescolarli bene prima di ogni uso.
  • Ci servono dei pennelli di varie misure,uno piatto di 2 cm per spalmare la colla, uno piatto per dare la base e altri più piccoli e più sottili per i contorni e le sfumature. Anche questi li compro in ferramenta o nei centri commerciali reparto fai da te, e costano meno.



  • Ci servono delle forbicine piccole, affilate e appuntite per ritagliare le immagini che vogliamo applicare.
  • Ci serve la colla vinilica, dato che ne serve molta, io compro il barattolo grande da 1 kg e ne diluisco un po' dentro a un vasetto di vetro con il tappo così è sempre pronta all'utilizzo. Per diluirla ormai vado ad occhio però di solito faccio ogni tre tazzine di colla aggiungo una tazzina di acqua, non deve essere troppo liquida e neanche troppo densa, deve avere la consistenza dello yogurt.
  • Ci serve della carta vetrata molto fine per preparare l'oggetto da decorare. Questo è tutto quello che ci occorre per iniziare, dobbiamo anche avere un oggetto da decorare e tanta fantasia!!!!
Come primi oggetti da decorare consiglio di iniziare con oggetti che abbiamo in casa e non ci servono: scatole di latta dei biscotti, scatoline di cartone o di legno, piatti vecchi un po' sbeccati, barattoli vuoti, lattine vuote ecc.
Procuratevi tutto l'occorrente che iniziamo!
Posta un commento
 
FREE BLOGGER TEMPLATE BY DESIGNER BLOGS
PARTECIPO AI LINKY PARTY:
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic
decoriciclo decoriciclo Lumaca Matta